Traghetti Tirrenia

Tirrenia è una delle più prestigiose compagnie marittime italiane e opera nelle rotte del Mar Tirreno principalmente per Sardegna e Sicilia ma anche Albania e Isole Tremiti. La società Tirrenia di Navigazione è l’erede dell’antica tradizione italiana del traghetto: collega regolarmente dal 1935 i vari porti del Mediterraneo con una flotta e con diversi servizi in continua evoluzione. La società Tirrenia è un gruppo leader a livello europeo di armatori: ogni anno, attraverso la sua flotta composta da 17 unità navali tra cui Nuraghes e Sharden, Bithia, Janas e Athara, Bonaria e Amsicora, Vincenzo Florio e Raffaele Rubattino; ha attraversato il mar Mediterraneo per un totale di tre milioni di chilometri di viaggi e ha trasportato a bordo ben 12 milioni di passeggeri, due milioni di automobili e i camion che hanno viaggiato su Tirrenia, se messi di seguito in un’ideale linea coprono la bellezza di 6.500.000 metri.

Tirrenia è stato il primo gruppo ad introdurre NGV, navi di ultima generazione che incorporano le più recenti tecnologie. Tra le più importanti unità navali della Tirrenia vi sono la Vincenzo Florio e la Raffaele Rubattino. Entrate in Servizio tra il 1999 ed il 2000; costruite entrambe dal cantiere navale Ferrari di La Spezia poi fallito durante la costruzione delle unità, furono terminate successivamente in cantieri diversi: la Vincenzo Florio nel cantiere navale INMA a La Spezia, mentre la Raffaele Rubattino presso i Nuovi Cantieri Apuania di Marina di Carrara. Furono le prime Unità Tradizionali costruite per Tirrenia dal 1981 (quando fu varata la Flaminia). Tirrenia è stata fondata nel 1936, ed è il risultato della nazionalizzazione di molte linee italiane di proprietà privata.

Dopo la seconda guerra mondiale, le poche navi superstiti del conflitto sono state utilizzate per collegare le isole italiane, soprattutto la Sardegna, alla terraferma. Nel 1970 le navi sono state gradualmente sostituite da traghetti, e dalla fine del 1980 l’azienda ha sostituito le sue unità più vecchie con quelle più veloci in grado di raggiungere 35-40 nodi. Il gruppo Tirrenia fino al 2010 incluso la Siremar (Sicilia Regionale Marittima), per collegamenti della Sicilia con il Isole Eolie, Isole Egadi, Ustica, Lampedusa e Pantelleria. Le costruzioni più recenti della Compagnia marittima Tirrenia, sono i cruise ferry, che hanno gli stessi servizi e interni delle navi da crociera, rendendo così le traversate più comode e piacevoli. Per quanto riguarda la ristorazione, c’è sia il ristorante che il self-service oppure, il bar e la paninoteca. La Tirrenia garantisce i traghetti per la Sicilia e quelli traghetti per la Sardegna verso la costa tirrenica dai porti di Civitavecchia, Genova, Fiumicino e Napoli.